Come scrivere una lettera di presentazione

venerdì, 27 gennaio , 2012 Pubblicato da Chiara Mariani

Una lettera di presentazione ben fatta può essere un buon punto di partenza perché i selezionatori prendano seriamente in considerazione la vostra candidatura, ed è per questo che proverò a indicarvi alcuni suggerimenti per una corretta composizione. La lettera di presentazione (o di accompagnamento) anticipa il cv (è il primo foglio viene preso in esame), e assume un ruolo fondamentale proprio perché rappresenta il primo impatto che avete con il selezionatore. In quanto precede il cv, si deve evitare di scrivere al suo interno elementi già presenti nel curriculum, indicando invece informazioni aggiuntive che stimolino l’interesse dell’interlocutore.come scrivere lettera presentazione Si dovrebbero sottolineare i punti in comune tra gli elementi centrali del nostro curriculum (esperienza professionale e/o formativa, interessi, capacità) e il ruolo o il settore lavorativo per il quale inviate la candidatura.
Per attirare maggiormente l’attenzione, la lettera deve essere semplice e essere divisa in tre brevi sezioni: l’intestazione, il corpo principale e il saluto finale.

L’intestazione

Per prima cosa dobbiamo inserire i nostri dati personali. In questo modo il datore di lavoro sarà in grado di contattarci facilmente. Nome e cognome, indirizzo, telefono ed e-mail deve apparire in modo chiaro. Tali informazioni saranno allineati a sinistra, nella parte superiore del foglio. Sotto dovrete scrivere le informazioni della società che state contattando: nome della persona a cui ci rivolgiamo, sempre come Signore e Signora o Dottore e Dottoressa, Ing, Avv., Arch., etc…. , il ruolo ricoperto (ad esempio Direttore HR…); se non ne siete a conoscenza indicate genericamente c.a. Selezione del personale; precisate sempre il nome della società e inserite l’indirizzo completo. Ricordatevi sempre luogo e data e inserite l’oggetto della vostra lettera.

Quindi, componiamo il saluto iniziale. Bisogna rivolgersi specificamente alla persona che abbiamo indicato a sinistra in alto. Al contrario, possiamo semplicemente scrivere Spett.le. e il nome dell’azienda o della società.

Contenuto

Il corpo principale deve svilupparsi in modo chiaro e semplice, indicando subito il riferimento preciso dell’annuncio a cui state rispondendo e dove l’avete trovato pubblicato (quotidiano, internet, ecc..). Potete esordire così: “Con riferimento al vostro annuncio”…..
Nel caso in cui vi stiate presentando spontaneamente, precisate come siete venuti a conoscenza dell’offerta di lavoro o della società, spiegando quale posizione vi interessa e perché (in questo caso nell’oggetto della lettera precisate che si tratta di un’Autocandidatura).

Nello sviluppo della lettera dobbiamo includere tutte le informazioni che potrebbero essere rilevanti al fine dell’assunzione. Dovrete indicare i vostri punti di forza, citando anche le competenze e conoscenze richieste nell’offerta di lavoro, i risultati (professionali e formativi) conseguiti, esperienza di lavoro, ecc, facendo attenzione a non ripetere ed elencare tutte le informazioni contenute nel CV, ma sottolineando comunque i vostri punti di forza. Indicate quali sono le vostre motivazioni e gli stimoli che vi spingono a cercare una specifica posizione di lavoro e perché avete scelto quell’azienda piuttosto di un’altra. Precisate gli obiettivi professionali a breve e a medio-lungo termine che vi siete prefissati, facendo particolare attenzione a concordare l’attinenza tra i vostri obiettivi e la possibilità di poterli raggiungere rispondendo all’annuncio in questione. Sottolineate quali benefici credete di poter portare all’azienda e la vostra disponibilità e flessibilità anche in termini di orario.
In caso di autocandidatura, dovrete indicare i vostri risultati professionali e scolastici, le vostre abilità, l’apporto che potreste portare alla società e perché vi ritenete in grado di eseguire correttamente il lavoro che desiderate ottenere.

Il saluto finale

A questo punto, nella lettera di presentazione,  dovrete ribadire il vostro interesse ad essere contattato dalla società e ringraziate in anticipo per il riscontro che gradite ricevere. Ecco alcuni esempi di saluto finale:  “In attesa di riscontro, invio distinti saluti”; “In attesa di un favorevole riscontro, cordialità”; “Resto a vostra completa disposizione…”
Infine, dovrete firmare la lettera con il vostro nome e cognome completi.

Fate attenzione ai dettagli, a non commettere errori di ortografia o errori di forma, non scrivete più di una pagina e utilizzate uno stile di scrittura semplice, chiaro e preciso, senza troppi orpelli o artifizi.

FacebookOknotizieDiggCondividi

Tags: , ,

Lascia un Commento

*