Nuove professioni: intraprendere una carriera da Webmaster Freelance dopo la Laurea

mercoledì, 8 febbraio , 2017 Pubblicato da Universando

Al termine del percorso di studi prescelto, oppure anche durante gli anni che porteranno alla tanto sospirata Laurea, sempre più giovani si trovano a doversi confrontare con un mondo del lavoro sempre più complesso, frammentato e precario. Trovare lavoro è sempre più difficile e, di conseguenza, la scelta di intraprendere la strada del “lavoro in proprio” diventa quasi obbligata per molti giovani laureati.

Ma che lavoro fare “da grande”? Quali sono le opportunità dei nostri tempi?

Se una volta lavori come l’avvocato o l’architetto erano sinonimo di benessere e sicurezza per chi usciva dagli Atenei, oggi le professioni tradizionali appaiono sempre più chiuse e difficili da scalare e rappresentano una scelta dal profilo tutt’altro che sicuro per molti dei giovani laureati italiani.

Ma quali sono i mestieri sui quali puntare oggi? Sicuramente il mondo del digitale offre sbocchi interessanti ed inimmaginabili fino a pochi anni fa. Nell’era di Internet e dei social network, lavorare “in” e “per” la Rete è un’opportunità da non trascurare anche per chi, magari, ha seguito un percorso di studi distante da questo nuovo tipo di professionalità.

Diversamente da quello che molti possono pensare, infatti, non serve necessariamente essere degli ingegneri informatici per decidere di buttarsi nelle professioni del Web: a volta basta avere una buona intraprendenza, una certa dimestichezza col computer e conoscere le macro dinamiche che regolano l’ecosistema digitale per pensare di cimentarsi in questo tipo di avventura.

Le opportunità nel settore sono tantissime, alcune delle nuove professioni hanno nomi quasi impronunciabili, ma sembrerebbe che il mercato ne sia davvero ghiotto… Uno dei lavori di sicuro interesse, ad esempio, potrebbe essere quello del Webmaster: ma chi è il Webmaster? di cosa si occupa? Per chi non lo sapesse, il Webmaster è colui che crea e gestisce i siti web. Si tratta di un tecnico che conosce i meccanismi che fanno funzionare un sito web e si propone, ad aziende e professionisti, come consulente per la creazione (ed il mantenimento) di una loro presenza in Rete.

Per fare il Webmaster, tuttavia, non è necessario essere dei veri e propri geni del computer: non è necessario essere dei programmatori, ne tantomeno dei grafici professionisti. Oggi, infatti, esistono diversi strumenti che semplificano notevolmente (automatizzandola) l’attività di creazione e gestione di siti web, rendendo il processo estremamente semplice ed alla portata anche di chi non è esattamente un tecnico.

Certo, conoscere le basi di HTML e CSS sarebbe d’aiuto (esistono diversi siti specializzati che offrono guide gratuite su questi argomenti, uno di questi è Mr Webmaster, per chi conosce l’inglese invece segnaliamo SitePoint e la community di Stackoverflow), ma non si tratta di competenze indispensabili: oggi, utilizzando software come WordPress o Joomla, ad esempio, chiunque può creare un sito web completo di tutto senza dover scrivere nemmeno una riga di codice!

Ma quali sono i guadagni possibili per chi intraprende l’attività di Webmaster e/o Web Designer freelance? Difficile stimarlo con precisione, ma un sito web professionale, creato per un’azienda o un professionista, può essere venduto anche per diverse migliaia di Euro… ed oggi sono davvero poche le aziende che rinunciano ad avere una propria presenza in Rete!

E non finisce qui: dopo aver venduto il sito, possiamo proporci per un’attività periodica di manutenzione, possiamo rivendere il servizio di Hosting e di Registrazione Dominio oppure possiamo candidarci per curarne lo sviluppo contenutismo o la promozione in Rete…

Come avrete capito, le opportunità sono davvero parecchie, quindi non stupisce che sempre più giovani laureati si “buttino” in questo mercato: le possibilità non mancano e le figure professionali oggi disponibili sono inferiori alla domanda del mercato.

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0Email this to someone

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

*

 
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi