Come Fare Un Video Curriculum Efficace

Negli ultimi anni, i video curriculum stanno diventando sempre più utilizzati dai datori di lavoro per assumere nuovo personale, soprattutto per “alleggerire” il numero di candidati ad una mansione. Come si può intuire dalla parola stessa, il video curriculum consiste in una presentazione video di una persona che cerca lavoro oppure che vuole far conoscere le proprie competenze. La video presentazione è ripresa da una telecamera e diffusa via internet, tramite blog o portali dedicati (come YouTube) oppure altri portali dedicati al lavoro (ad esempio il social Linkedin). Durante la ripresa, il candidato può anche farsi porre le domande dei colloqui di selezione da qualcuno, così da ricreare la situazione di colloquio e “allenarsi”. In seguito, rivedendosi, può anche migliorare il suo stile comunicativo ed arrivare così più pronto e sicuro al colloquio tradizionale. Ovviamente, un curriculum video non esclude quello cartaceo, che andrà presentato in ogni caso.

Perché Fare Un Video Curriculum

Il video curriculum può essere considerato quindi una sorta di pre-colloquio, dove il datore di lavoro ha l’occasione di avere una prima impressione sulla personalità e le capacità del candidato. I vantaggi per quest’ultimo sono di mettere in evidenza le proprie competenze e qualità al di là di pregiudizi e stereotipi di età, sesso, razza e origini. Per l’azienda sono quelli di fare una prima “scrematura” dei CV, vedendo anticipatamente la persona e facendosi un’idea più chiara ed approfondita di quello che è scritto normalmente in un curriculum vitae tradizionale. In questo modo, se l’azienda ha ad esempio sul tavolo 100 curriculum, anziché fare 100 colloqui, chiamerà solo le persone di cui è più convinta, diminuendo quindi il numero dei colloqui. E soprattutto l’azienda può vedere il candidato nel video curriculum vitae quando vuole, più volte e da qualsiasi computer o dispositivo con connessione internet.

Cosa Fare

  1. Sorridere – Oltre ad apparire come persone solari, uno studio della Duke University ha dimostrato che sorridere ci fa apparire più professionali e motivati ad un potenziale datore di lavoro.
  2. Prepararsi bene – Un video curriculum serve soprattutto a comunicare la vostra personalità. Ma non cadete nella trappola di pensare che non sia necessaria una certa preparazione pre-video. A questo proposito, vi consiglio di scrivervi un discorso e impararlo in largo anticipo. Se avete intenzione di aggiungere carattere e “verve” al video, dovrete quindi impararlo a memoria. Non vi consiglio di “barare” leggendo un foglio piazzato vicino alla telecamera, perché darete l’impressione di essere svogliati e poco reattivi.
  3. Mostrate la vostra personalità – L’elemento chiave di un video CV è quello di comunicare ciò che un normale curriculum non può: ovvero chi siete. I datori di lavoro vogliono che il video trasmetta la vostra personalità, i vostri interessi e il vostro stile. Anche il modo di vestire può essere indice della vostra personalità: cercate però di indossare sempre qualcosa di professionale. Parlate anche dei vostri hobby e interessi, non solo delle vostre esperienze lavorative passate. Davanti alla telecamera dovete trasmettere il meglio di voi stessi, senza fingere o mentire.
  4. Terminare il video in maniera fiduciosa – Un curriculum video è effettivamente un discorso: e ogni discorso ha bisogno di un finale forte, che colpisca lo spettatore. Anche perché questo potrebbe essere il momento in cui il datore di lavoro si ricorderà più vividamente di voi. In questa fase, dovete dimostrare fiducia e fermezza, senza essere troppo logorroici o arroganti. E soprattutto, mai concludere con la frase “Credo sia tutto. Grazie“.

Cosa NON Fare

  1. Muoversi troppo – L’obiettivo della fotocamera è magico: minimizza alcune cose e ne ingrandisce enormemente altre! Ciò che potrebbe sembrare un gesto normale nella vita reale, potrebbe apparire come strano o persino bizzarro su uno schermo. Quindi, non gesticolate troppo con le mani e non muovetevi troppo insistentemente dall’inquadratura. Di fronte alla telecamera, cercate di rilassarvi e parlate con i piedi ben piantati a terra. I movimenti continui potrebbero farvi apparire come persone che non lavorano bene sotto pressione e, soprattutto, poco professionali.
  2. Apparire come se state recitando un copione – Ricollegandoci al punto 2 delle cose da fare, quando siete davanti alla telecamera dovete apparire rilassati e sicuri di voi stessi, enunciando in modo fluente e affascinante la vostra presentazione. L’autostima è diventata oggi una competenza chiave che molti datori di lavoro hanno difficoltà a trovare.
  3. Ripetere tutte le informazioni già presenti nel CV cartaceo – Evitate di elencare tutte le vostre competenze, esperienze lavorative e abilità particolari. Semplicemente perché potreste apparire come logorroici o troppo autoreferenziali! Si tratta infatti di informazioni già presenti nel curriculum scritto. Dovrete invece limitarvi ad elencare le competenze ed esperienze più interessanti o che sono più affini con la posizione per la quale vi state candidando.
  4. Sforzarsi di essere quello che non siete – Un video curriculum non è una metodologia standard nei colloqui lavorativi. E probabilmente non lo sarà mai. Si tratta invece di un extra, un’aggiunta interessante e creativa al tradizionale curriculum cartaceo. Se ritenete di non essere “videogenici” o a vostro agio davanti una telecamera, non sforzatevi di esserlo! Limitatevi a presentarvi al potenziale datore di lavoro…..alla vecchia maniera.
Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0Email this to someone

Be the first to comment on "Come Fare Un Video Curriculum Efficace"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*