Come Passare L’Esame di Anatomia Umana

anatomia umanaOgni facoltà universitaria ha il suo esame spauracchio! E per Medicina, è sicuramente quello di Anatomia Umana. La sua difficoltà principale sta nel fatto che si tratta di una materia molto vasta e complessa, che comprende una marea di concetti da dover imparare a memoria. Tuttavia, prepararsi efficacemente a questo esame non è utopistico: basterà seguire un buon metodo di studio e dotarsi di tanta costanza. A questo proposito, nel post di oggi vi darò qualche consiglio utile che potrà esservi di grande aiuto per lo studio di questa materia.

L’Esame di Anatomia Umana

L’esame di Anatomia Umana riguarda principalmente lo studio scientifico della morfologia del corpo umano adulto. L’anatomia si suddivide in anatomia macroscopica (riguardante lo studio delle strutture anatomiche che possono essere viste senza l’aiuto del microscopio) e anatomia microscopica (riguardante lo studio delle strutture anatomiche minute tramite microscopio). Quest’ultima include l’istologia (studio dell’organizzazione dei tessuti) e la citologia (studio delle cellule). Per quanto riguarda l’esame vero e proprio, dopo aver seguito il corso e aver raccolto tutto il materiale didattico necessario (consigliabile anche un modellino di Anatomia umana), il prossimo passo sarà quello di analizzare il programma del corso. Di solito, l’esame di anatomia umana per il corso di Laurea in Medicina viene suddiviso in più parti (Anatomia Umana I, II e III). Per altri corsi, sempre in ambito sanitario, il programma è unico, ma è richiesta la conoscenza di alcune nozioni generali.

Vediamo ora qualche consiglio utile per studiare efficacemente questa difficile materia.

1. Prima Lettura

Innanzitutto, bisogna sempre iniziare da una fase di lettura generale, durante la quale potete sottolineare le parole chiave con colori diversi. In ogni caso, sottolineate solo le informazioni che ritenete più importanti. Durante questa fase, è molto importante la memoria visiva: osservate bene le immagini e usate anche un atlante o un modellino del corpo umano per memorizzare tutte le parti. Provate poi a collegare le immagini ai concetti appena studiati, così da ricordarli meglio.

2. Dividere L’Esame in Sezioni

Lo studio dell’Anatomia Umana dovrebbe iniziare con la parte riguardante il sistema scheletrico e muscolare e le articolazioni, così da avere una idea generale della materia. Dopo vi consiglio di passare alla corteccia cerebrale e agli organi interni, senza trascurare però le parti periferiche. Ad esempio, se studiate il sistema circolatorio, non dimenticate di studiare bene la parte che riguarda arterie, vene e capillari. Se invece state studiando la parte riguardante il sistema nervoso, non dimenticate di studiare il midollo.

3. Memorizzare

Ogni volta che finite di studiare un capitolo, chiudete il libro e ripetete sempre ad alta voce. Segnatevi su un foglio i passaggi che non ricordate e, solo alla fine, riaprite il libro per controllare cosa avete dimenticato. Ripetete fino a quando non avrete imparato il capitolo.

Ad ogni modo, ricordate che durante lo studio di questa materia è fondamentale un atlante e il modellino di anatomia umana. Solo in questo modo, infatti, riuscirete a ricordare la posizione di ogni osso, organo o articolazione.

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0Email this to someone




Be the first to comment on "Come Passare L’Esame di Anatomia Umana"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*