Come preparare il test per l’accesso all’MBA: il GMAT

Per selezionare in maniera ottimale i propri studenti, le più prestigiose Business School del mondo ricorrono a test di ammissione molto difficili e strutturati. Uno di essi è il cosiddetto GMAT (Graduate Management Admission Test), che è finalizzato a verificare le capacità verbali, analitiche e matematiche dei candidati per studi di livello avanzato in Business e Management. Questo test è molto importante, soprattutto per chi intende trovare lavoro all’estero. Si tratta di un test grazie al quale le scuole di lavoro delle università Americane verificano specifici criteri per valutare coloro che si candidano ai programmi di Master in Business Administration o altri programmi successivi alla laurea nell’ambito del management. Il test è costituito da prove di matematica, elaborazione di testi e verifiche linguistiche e si può sostenere presso i diversi test centers autorizzati in tutto il mondo.

mba

Il GMAT è un esame complesso, ed è strutturato in 3 sezioni:

  • L’AWA (Analytical Writing Assessment) misura l’abilità di ragionamento, di giudizio e di comunicazione del candidato e prevede la composizione di due testi, in seguito all’analisi di una argomento e di un problema.
  • La Quantitative Section, che serve a valutare le competenze matematiche e di interpretazione di dati numerici tramite domande a risposta multipla.
  • La Verbal Section, che serve a misurare la capacità di comprensione scritta, di argomentazione e di conoscenza dello stile linguistico inglese, tramite quesiti a risposta multipla in Reading Comprehension, Critical Reasoning e Sentence CorrectionLa durata complessiva dell’esame è di 4 ore.

Nel test GMAT, le domande prevedono livelli crescenti o decrescenti di complessità, a seconda delle risposte fornite dal candidato. Pertanto, il punteggio finale terrà conto sia delle risposte esatte che del grado di difficoltà delle stesse.

Punteggi

Ognuna delle tre sezioni del GMAT  ha un proprio punteggio e concorrono alla costruzione del voto finale, che va da un minimo di 200 ad un massimo di 800 punti (indicato nell’Official Score Report).  Ma alcune Business School considerano diversamente il GMAT e accettano solo candidati che abbiano totalizzato almeno 550 punti (che è un voto di poco superiore alla media), mentre altre richiedono punteggi ancora maggiori! Ma, tenete a mente che non sarà mai possibile entrare nelle migliori 50 Business School al mondo con punteggi inferiori a 600 (per le migliori 10 è necessario raggiungere almeno il punteggio di 700). Altro fattore importante da considerare è che il mancato superamento dell’esame in più sessioni non rappresenterà per lo studente un buon biglietto da visita, poichè l’Official Report Score include tutti i risultati dei test conseguiti negli ultimi 5 anni. Quindi, vi consiglio caldamente di non tentare di superare l’esame ripetutamente, perché saranno maggiori le probabilità che il punteggio diminuisca…..invece di aumentare!

Informazioni utili

L’esame, che viene svolto (ovviamente!) in lingua inglese, dura circa 4 ore e al candidato viene messo a disposizione un pc. Il punteggio conseguito nel test ha validità 5 anni, è viene reso disponibile dopo circa 20 giorni. I risultati verranno spediti o per posta ordinaria o elettronica, a seconda della richiesta del candidato. L’iscrizione costa circa $ 250. Ecco come procedere per l’iscrizione:

  1.  Prima occorrerà verificare con le Business School una serie di informazioni, come le scadenze di iscrizione ai corsi cui si ambisce partecipare, per organizzare i tempi di preparazione e superamento del test tenendo anche conto che l’Official Score Report del GMAT impiega circa 20 giorni per essere inviato alla scuola.
  2. Poi sarà necessario individuare uno dei 470 Test Centers abilitati in 110 paesi e fissare un Exam Appointment online, via email o per fax, pagando la tariffa prevista. Potete controllare la lista dei centri autorizzati all’indirizzo internet www.mba.com/testcenterlist
  3. Dopo aver fatto tutto questo, non vi rimarrà altro che organizzare accuratamente la preparazione del test, prendendo dimestichezza con le domande e il software. Molti sostengono che il GMAT costituisca uno degli ostacoli principali per l’accesso agli MBA più prestigiosi, a causa del ridotto tempo a disposizione e per la difficoltà oggettiva delle prove! Problematiche anche per i candidati madrelingua….!!
  4. E’ importante ricordare che il giorno dell’esame si dovranno seguire attentamente le regole previste, pena la cancellazione del punteggio! Inoltre, sappiate che un ritardo superiore a 15 minuti nell’arrivo il giorno dell’esame porterà all’esclusione dalla sessione, con la perdita del costo sostenuto!

Consigli utili

Per prepararsi al superamento di questo test, io vi consiglio di studiare in modo accurato le nozioni base di aritmetica, algebra, geometria, grammatica e logica. Ma è anche molto utile esercitarsi con le 800 domande che potete trovare nel libro “The Official Guide for GMTA Review“. Inoltre, il sito ufficiale del GMAT vi mette a disposizione alcuni strumenti per agevolare il superamento del test. Alla sezione www.mba.com/gmatprep  sarà possibile scaricare il software gratuitamente e/o acquistare le versioni più aggiornate delle Guide Ufficiali del GMAT, online e cartacee. C’è da dire che, mentre alcuni candidati preparano il test in totale autonomia, molti si affidano ad agenzie specializzate che organizzano corsi di preparazione al test  in formula diurna, serale o nei week end, per andare incontro alle esigenze dei candidati. Questi corsi dispongono di docenti qualificati e di un metodo collaudato per agevolare il superamento del GMAT, con materiale didattico di supporto aderente a quello del test ufficiale e “trucchi” per velocizzare la compilazione dei quesiti, valorizzando il confronto con altri studenti impegnati nello stesso obiettivo.

Conclusioni

Tenete a mente che, in questo test, le domande iniziali avranno un peso maggiore perchè determinano da subito il livello di preparazione del candidato. Ricordatevi inoltre di completare tutte le sezioni, poichè i quesiti senza risposta danno più penalità! La parte più difficile del test è la sezione verbale: ci sono 41 domande a risposta multipla da fare in 75 minuti e con questa sezione si valuta la capacità di comprensione, di pensiero logico e di lettura critica di un testo.

Be the first to comment on "Come preparare il test per l’accesso all’MBA: il GMAT"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*