Come Superare L’Esame Di Diritto Privato: Le 10 Regole D’Oro

Nelle facoltà di Economia e Giurisprudenza, uno degli esami più difficili e temuti dagli studenti è sicuramente quello di Diritto Privato. La difficoltà di questa materia non è solo causata dai particolari argomenti di cui si compone ma anche e soprattutto dalla vastità del programma oggetto di studio!  Quindi, data la complessità di questo esame (obbligatorio!), il metodo di studio adottato si rivelerà fondamentale ai fini del superamento. Vediamo ora qualche consiglio utile per studiare efficacemente questa materia.




esame diritto privatoPrima di iniziare, vorrei fare una piccola premessa: vi consiglio di non far troppo affidamento su quelle persone che vi dicono che “il Diritto Privato è solo un insieme di norme da studiare a memoria“! A parte il fatto (di per se già errato!) che studiare a memoria non è utile, sappiate che questa disciplina è composta da regole che disciplinano i comportamenti che devono tenere le persone nei loro rapporti quotidiani e si base sulle norme che definiscono i diritti e i doveri di ogni persona nei confronti delle altre. E, come sapete, i rapporti giuridici fra le persone sono complessi ed articolati: quindi, un sistema normativo che si propone di disciplinarli, deve essere necessariamente retto da una logica, da un ordine quasi “geometrico”. Il Diritto Privato moderno, rappresenta il frutto di una lenta e continua evoluzione durata oltre 2.000 anni! Il risultato di questa evoluzione è una struttura enorme e complessa che è ovviamente impossibile conoscere in modo completo in ogni dettaglio! Ciò che il docente si aspetta dallo studente è individuarne le colonne portanti, comprendere la logica del sistema ed apprendere le sue regole fondamentali. E, in questo senso, uno studio mnemonico non vi sarà di nessun aiuto: questo perché la comprensione della logica di fondo del sistema e del fondamento razionale di ogni norma giuridica rende il più delle volte superfluo qualunque sforzo di memorizzazione!




Prima di elencarvi le 10 regole d’oro per superare questo esame, vorrei focalizzare la vostra attenzione sul metodo di studio. Prima di tutto, diciamo che non esiste un metodo “più giusto” di altri perché ogni studente ha un modo diverso di apprendere le informazioni. Tuttavia, esistono metodologie sicuramente sbagliate! Uno degli errori più comuni nello studio del Diritto Privato è quello di ripetere gli argomenti con il libro aperto davanti agli occhi! Questa è una tecnica sbagliata perché, così facendo, non si elaborerà il concetto ma si tenderà a memorizzare solo il discorso usato dall’autore del testo!



Manuali di Diritto Privato

Un modo più “corretto” di studiare questa materia consiste nel:

  • leggere una prima volta per assimilare l’argomento;
  • leggere una seconda volta e poi effettuare una sorta di rielaborazione del testo scritto;
  • ripetere il tutto ad alta voce. Questo ultimo passo sarà importante per verificare se i concetti saranno stati assimilati in modo chiaro e conciso (vi consiglio di aiutarvi con schemi o mappe concettuali per memorizzare meglio definizioni e nozioni basilari).

Senza troppi indugi, vediamo ora le 10 regole d’oro per superare l’esame di Diritto Privato:

  1. Ricordate che, durante l’esame, nessun professore vi chiederà mai di ripetere a memoria il testo di una norma.
  2. Allo stesso modo, non vi verrà mai chiesto di dire quale articolo del Codice Civile contiene una data norma.
  3. Ricordate che vi sarà consentito di utilizzare il codice durante l’esame.
  4. Di solito, il docente terrà molto in considerazione se lo studente sarà in grado di ritrovare nel codice le norme relative all’argomento chiesto.
  5. Il docente considera un grave errore se non saprete in quale ordine le materie vengano trattate nel codice.
  6. Siate sempre in grado di applicare una norma ad un problema pratico.
  7. Lo studente dovrà essere in grado di definire con precisione le nozioni su cui verrà interrogato.
  8. Lo studente dovrà essere sempre in grado di chiarire con un esempio la questione che ha esposto in modo teorico.
  9. Nella valutazione finale, il docente terrà molto in considerazione la vostra proprietà di linguaggio. Il Diritto Privato richiede un linguaggio “tecnico”.
  10. Lo studente deve sempre interrogarsi sul “fondamento razionale” delle norme, cioè sulla ragione che ne giustifica l’esistenza all’interno del sistema.






Manuali di Diritto Privato

1 Comment on "Come Superare L’Esame Di Diritto Privato: Le 10 Regole D’Oro"

  1. Superare diritto privato è un impegno da non sottovalutare… comunque reputo molto utili questi consigli :)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*